Quantcast
facebook rss

La Samb non è vendita, ma ci sono due gruppi interessati ad acquistarla

SERIE D - Il prima avrebbe come referente l'ex diesse Andrea Iaconi, il secondo dovrebbe essere formata da Franco Fedeli e imprenditori locali. Saltata Norcia come sede del ritiro precampionato, la società cerca altre soluzioni in zona
...

Lo stadio “Riviera delle Palme (foto Sambenedettese Calcio)

 

di Benedetto Marinangeli

 

In attesa di comunicazioni ufficiali da parte del club del Riviera delle Palme su allenatore, riconferme, iscrizione e quant’altro ruota intorno la Samb, ciò che più interessa in questo periodo, ecco che ciclicamente e come per magia rispuntano le voci su possibili nuovi acquirenti della società. Rumor indicano due gruppi interessati che però non hanno mai, finora, interloquito con il presidente Renzi che da tempo immemore ha sempre dichiarato che la società non è in vendita.

 

Il primo gruppo vedrebbe un pool abruzzese con l’ex diesse rossoblù Andrea Iaconi come referente e di cui farebbe parte anche niente di meno che Kim Dae Jung il noto imprenditore coreano dell’era Serafino e della lunga estate 2021. Della serie “a volte ritornano” o “l’omicida torna sempre sul luogo del delitto”.

 

Secondo i bene informati, Iaconi si sarebbe incontrato ieri con alcuni professionisti sambenedettesi e che addirittura sarebbe in attesa di una risposta da parte di un nome importante del mondo imprenditoriale-sportivo nazionale che non avrebbe ancora sciolto le riserve in merito ad un suo possibile coinvolgimento. Solo in caso di si allora verrebbe fatta al presidente Renzi una proposta di acquisto.

 

 

Franco Fedeli

Il secondo gruppo dovrebbe, invece, fare riferimento a Franco Fedeli ma supportato da imprenditori sambenedettesi ed anche con alcune sponsorizzazioni importanti. Indiscrezioni, chiacchiere nulla di più in un periodo importante per il futuro della Samb che potrebbero destabilizzare un ambiente, soprattutto una tifoseria, da tempo in fibrillazione.

 

Ci sono, infatti delle scadenze importanti come iscrivere la Samb al prossimo campionato di Serie D entro il 15 luglio ed ottenere le liberatorie dei pagamenti di tutti i tesserati compresi gli ex allenatori Donati e Andreoli che devono ancora ricevere quanto dovuto. E soprattutto costruire una squadra che possa recitare un ruolo da protagonista e soprattutto vincere il prossimo campionato di Serie D.

 

Intanto è saltata Cascia come sede del ritiro della Samb. La motivazione è relativa alla struttura che i rossoblù avrebbero dovuto utilizzare per gli allenamenti. In sintetico, rispetto all’erba naturale chiesta dalla società. Domani, comunque, ci potrebbero essere delle novità in tal senso.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X