Quantcast
facebook rss

Ascoli, superata quota 3.000 abbonamenti a due giorni dalla chiusura: con la Ternana oltre 6.000 presenti

SERIE B - C'è tempo fino al calcio d'inizio del match di domenica per aderire alla campagna lanciata ormai un mese fa dal club bianconero, che spera quantomeno di raggiungere i numeri di tre stagioni fa. Si partirà subito con un buon colpo d'occhio, complice l'affluenza dei 900 tifosi rossoverdi che riempiranno il settore ospiti. Sul campo di continua a lavorare, le Fere annunciano l'ex di turno Favilli
...

I tifosi in Tribuna Mazzone nel precedente dello scorso maggio (foto Ascoli Calcio)

 

di Salvatore Mastropietro

 

I numerosi appelli negli ultimi giorni hanno prodotto qualche polemica, ma anche un risultato testimoniato dai numeri: in casa Ascoli la campagna abbonamenti per la stagione che prenderà il via domenica contro la Ternana ha superato quota 3.000 sottoscrizioni. Per la precisione, sono 3053 le tessere staccate, stando al dato aggiornato nel primo pomeriggio. Raggiungere l’obiettivo delle 5.000 adesioni, più volte sbandierato dal patron Massimo Pulcinelli, sembra piuttosto complicato. Di certo, però, il dato è destinato a crescere, considerando la diffusa usanza di aspettare fino alle ultime ore disponibili per abbonarsi.

 

(foto Ascoli Calcio)

Una speranza forse più ragionevole è quella di raggiungere – e possibilmente anche superare – il numero di abbonati della stagione 2019-2020 (l’ultima campagna lanciata dalla società, se si esclude l’iniziativa dei miniabbonamenti dello scorso febbraio). Quell’anno furono 4.197 le tessere staccate, un dato che nella storia bianconera in Serie B è stato superato solamente tre volte: 5.055 nel 1977-1978, poi 4.651 nel 2007-2008 e 4.555 nel 2010-2011. Il record assoluto, invece, risale al 1979-1980 (8.050), stagione che il Picchio concluse in Serie A con uno storico quarto posto.

 

Cresce il numero di abbonati, ma cresce anche quello di biglietti singoli acquistati, nonostante la scelta della società di renderli relativamente ancora più svantaggiosi rispetto alle tessere stagionali. Considerando abbonati e tagliandi venduti (compresi i 900 venduti per il settore ospiti già sold out da ieri mattina), ora come ora sarebbero oltre 6.000 i presenti sugli spalti del “Del Duca”. Quota 7.000, compresa la partecipazione in massa del pubblico rossoverde, non è affatto irrangiungibile. Il record stagionale della scorsa regular season fu raggiunto proprio in occasione di Ascoli-Ternana, ultimo turno disputato il 6 maggio: ad assistere al 4-1 bianconero (con tripletta di Tsadjout) furono nel complesso 7.651 tifosi.

 

Bucchi (Foto Ascoli Calcio)

Intanto sul campo di continua a lavorare in vista dell’esordio in campionato. Mister Cristian Bucchi dovrà fare a meno dello squalificato Dionisi, motivo per cui prende sempre più piede l’ipotesi di vedere il nuovo arrivato Cedric Gondo in campo dal primo minuto. Ora come ora dovrebbe esserci dall’inizio anche Dario Saric, per il quale è in piedi una trattativa con la Cremonese che coinvolge anche Luca Valzania. Lo staff tecnico si sta concentrando molto sulla cura dei dettagli tattici e della cura fisica. Al tal fine, nella giornata di ieri è stato predisposto un allenamento in notturna per abituarsi all’orario di gioco della gara contro la Ternana.

 

Favilli ai tempi dell’Ascoli

Di fronte i bianconeri dovrebbero ritrovarsi anche un ex di peso come Andrea Favilli. L’attaccante classe 1997, in cerca di rilancio dopo i numerosi problemi fisici delle ultime stagioni, è stato annunciato questa mattina come nuovo rinforzo delle Fere, che negli scorsi giorni si erano assicurati anche il giovane Gabriele Capanni e il centrocampista Mamadou Coulibaly. Le frecce offensive per l’arco di Cristiano Lucarelli sono numerose e temibili, Donnarumma e Partipilo su tutti.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X