Quantcast
facebook rss

Samb, il presidente Renzi: «Vogliamo il primo posto, altrimenti sarà un fallimento»

SERIE D - Il massimo dirigente rossoblù: «Lo scorso anno abbiamo visto che vincere i playoff non conta nulla per questo motivo c'è un unico obiettivo da raggiungere e cioè la prima posizione. Il pari con il Notaresco? Mi dispiace per i tifosi ai quali ancora non riusciamo a regalare una gioia». Nuova Florida-Samb a porte chiuse. Lulli, Berti e Viscardi in forte dubbio per domenica
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

«Un anno fa, quando avevamo 14 punti di distacco dal primo posto, dissi che non arrivare primi era un fallimento. Tanto più lo dico quest’anno». Testi e musica del presidente della Samb Roberto Renzi intervenuto alla trasmissione Cuore di Calcio di Vera Tv.

Renzi (foto Sambenedettese Calcio)

«Allora -aggiunge- il massimo dirigente rossoblù- lo affermai perché tutti mi dicevano che la squadra poteva combattere per la vittoria del campionato. Fallimento sono stati gli esoneri di due allenatori e del direttore sportivo. Poi siamo stati bravi, io, Alfonsi, Visi e la squadra a risalire la china ed a vincere i play off, disputando un gran finale di stagione. Un successo che non è servito a nulla ma che a livello morale è stato importante. Oggi, visto che i play off non servono a nulla conta solo il primo posto. Altrimenti e lo ripeto, sarà un fallimento».

E’ Renzi a cuore aperto che commenta così il deludente pareggio col Notaresco. «Debbo dire -dice- che non sono felice al cento per cento. Certo si tratta sempre di un risultato positivo ma speravamo in una vittoria. La cosa che dispiace di più è che in due partite in casa non abbiamo dato gioie ai nostri tifosi che rappresentano il nostro dodicesimo uomo in campo e ci sono sempre vicini. Dispiace più per loro che per me».

Renzi nella sua disamina non entra nelle questioni tecniche. «Di questo -specifica il patron rossoblù- se ne occupa il diesse Cozzella che nei prossimi giorni parlerà con la squadra. Forse i nostri under soffrono la pressione del Riviera delle Palme ma questa non è una giustificazione. Abbiamo un traguardo troppo importante da raggiungere-conclude Renzi- dobbiamo staccare in vetta ed andare avanti».

 

SQUADRA – Il pareggio con il Notaresco ha lasciato in eredità, alla Samb, diversi infortuni. A cominciare da Lulli, che ha accusato un affaticamento muscolare al polpaccio ed è stato sostituito all’intervallo. Potrebbe, quindi, dare forfait per la sfida di domenica prossima, a Roma, contro la Nuova Florida. Il portiere Berti, invece, ha avuto una contusione alla spalla. Quindi sarà sicuramente out per qualche partita.

Inoltre Viscardi si sottoporrà a radiografie dopo la forte contusione al polso rimediata ieri nel corso dell’incontro. Lachir sta completando la fase di recupero e la prossima settimana potrebbe ricominciare a toccare il pallone. La buona notizia, riguarda Andrea Zaffagnini che questa mattina è rientrato in gruppo e quindi a disposizione di mister Alfonsi già per il prossimo match.

 

PORTE CHIUSE – Il Comitato provinciale dell’Ordine e Pubblica Sicurezza di Roma, viste le criticità dell’impianto sportivo “Mazzucchi” e l’assenza dei richiesti certificati di agibilità dello stesso, ha disposto che Nuova Florida-Samb in programma domenica prossima 2 ottobre alle 15 venga disputata a porte chiuse. Il club romano garantisce d’altro canto la trasmissione del match in diretta la prezzo di 10 euro.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X