Quantcast
facebook rss

Riecco la Samb: domani con il Notaresco, mister Alfonsi vuole il riscatto al Riviera

SERIE D - Il tecnico rossoblù: «Questi dieci giorni ci sono serviti per lavorare e rimettere benzina nelle gambe. Sarà una gara difficile e dobbiamo dimenticare la vittoria di Chieti». Problemi in difesa con Zaffagnini che va in panchina e Bianchino out. Sulla panchina degli abruzzesi c'è l'ex Tiziano De Patre. Fischio d'inizio alle 18,30
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

«Finalmente si ritorna a giocare». Sante Alfonsi non vede l’ora di affrontare il Notaresco. L’appuntamento è fissato per domani, mercoledì 28 settembre, con fischio d’inizio alle ore 18,30. «Questi dieci giorni –aggiunge il tecnico rossoblù– ci sono serviti per lavorare e rimettere benzina nelle gambe. Sarà una gara difficile e dovremo subito dimenticare subito la vittoria di Chieti. Quella di domani sarà tutt’altra partita. Giocheremo in casa, dove non abbiamo iniziato nel migliore dei modi, giocando anche brutte prestazioni. E quindi dobbiamo riscattarci in tutti i sensi».

 

Alfonsi dovrà però fare i conti con alcune assenze soprattutto nel reparto difensivo. Conson è ancora out mentre Zaffagnini, ancora non al meglio, andrà lo stesso in panchina, mentre è fuori gioco il baby Bianchino a causa di un malanno muscolare. Sarà quindi l’under Mauthe a fare coppia con Migliorini in difesa. Altri due under sulle fasce e cioè Murati e Viscardi con tra i pali il giovane Berti. In questo modo sia a centrocampo che in attacco Alfonsi potrà schierare tutti over. A meno che non affidi la porta all’ esperto Guerrieri con la conferma di Umile a ridosso di Cardella e Chinellato.

 

«Vedremo domani -glissa sull’argomento Alfonsi– stiamo crescendo di condizione e aspettiamo il responso del campo. Affronteremo una squadra giovane, organizzata e diretta da un ottimo allenatore. Il Notaresco giocherà una partita spensierata ma noi dovremo essere concentrati e bravi su quello che dobbiamo fare. Lo ripeto dobbiamo riscattarci dinanzi al nostro pubblico».

 

Samb-Notaresco sarà diretta da Matteo Dini di Città di Castello (assistenti Romagnoli e Messina). Si chiude domani anche la campagna abbonamenti. Ad oggi sono state sottoscritte 800 tessere. Un buon risultato dopo tutto ciò che è accaduto in questi ultimi due anni.

 

QUI NOTARESCO – Sulla panchina del Notaresco c’è Tiziano De Patre che ha vestito la maglia della Samb per due stagioni dal 1992 al 1994, collezionando complessivamente 49 presenze e realizzando sette reti. Al secondo anno, il tecnico abruzzese affrontò anche la prima vera crisi societaria della storia rossoblù, quella dell’era Venturato. Nonostante tutto i rossoblù raggiunsero i playoff. Appese le scarpette al chiodo, De Patre iniziò ad allenare i ragazzi del Giulianova e poi del Parma.

Dopo un paio di stagioni al Chieti, ecco il ritorno alla Samb. Era la stagione 2015/2016 con Moneti che vendette la società a Franco Fedeli. L’esperienza di De Patre in rossoblù dura appena un mese, perché la nuova proprietà sceglie di affidare la prima squadra a Loris Beoni. Domani ritroverà la Samb da avversario alla guida della squadra più giovane del girone. Dovrà seguire la sua squadra dalla tribuna perché squalificato per tre giornate.

Nel Notaresco sono appena cinque i calciatori nati negli anni ’90, mentre solo uno è del 1983 e cioè il capitano Alessandro Bruno, centrocampista centrale.Tolti Bruno, Scognamiglio (classe ’92), Badan (’98), Di Renzo (’99), Gelsi e Manari (entrambi del ’97), il resto della formazione abruzzese è composto da giovani nati dopo il 2000 con la squadra è stata costruita in appena un mese.

Nonostante tutto il Notaresco ha ottenuto 4 punti in 3 gare stagionali. Ha esordito con vittoria contro la Matese, quindi ha perso per 3 a 1 col Vastogirardi e quindi ha pareggiato per 2 a 2 con la Vigor Senigallia.

 

RISCHIO PORTE CHIUSE CON LA NUOVA FLORIDA – C’è il concreto rischio che il match di domenica prossima con la formazione laziale si possa disputare con lo stadio di Ardea off limits. Lo stadio “Marco Mazzocchi”, infatti, non è idonea ad ospitare la gara con la Samb per l’impossibilità di ospitare il buon numero di tifosi rossoblù che hanno intenzione di seguire Lulli e compagni in questa trasferta. La Questura di Roma, infatti, ha fatto pervenire alla società laziale una informativa in tal senso. Il “Mazzocchi”, infatti, ha una capienza di 200 spettatori e ci sarebbero anche altre certificazioni che non sarebbero in regola. Giovedì è in programma una riunione in video conferenza con la Questura di Roma in cui dovrebbe essere ufficializzata la decisione a meno che la nuova Florida non trovi un altro impianto idoneo ad ospitare la partita. Da Ardea, comunque, fanno sapere che sono disponibili per una diretta facebook dell’incontro.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X