Quantcast
facebook rss

C’è la quarantena, ma al 118
giungono chiamate per traumi
tipici delle domeniche di primavera

SANITA' E CORONAVIRUS - Incidenti lungo le strade e nei campi. Una donna è caduta dalla bici sulla quale andava insieme con il figlio di un anno. Forse per un malore invece, una donna è stata trasportata al "Torrette" con l'eliambulanza
...

La centrale operativa del 118

Sono state tante oggi, 16 aprile, le chiamate pervenute alla centrale operativa del 118 di Ascoli per traumi e piccoli incidenti tipici della primavera. «Anzi, delle domeniche di primavera – precisano gli operatori più stupiti che preoccupati –  quando le persone non lavorano e approfittano delle belle giornate per fare un giro con la bici, una passeggiata o lavori nei campi».

Sono arrivate richieste di soccorso per fratture ad un piede o una gamba, ma anche per una mamma caduta dalla bici su cui viaggiava con il figlioletto di un anno che ha riportato un braccio rotto. Nessun trauma importante per fortuna. Ma comunque situazioni che hanno impegnato le ambulanze, in un momento in cui l’emergenza è tutt’altro che terminata. I malcapitati poi vanno ad intasare il Pronto Soccorso dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli, luogo dal quale è meglio, di questi tempi, stare alla larga. E’ “blindato” sotto l’aspetto della sicurezza per il Coronavirus. Ma se uno non ci va, non corre nemmeno il minimo rischio. Ad ogni ingresso poi, scatta tutta una serie di controlli, a partire dal pre triage, che impegna non poco gli addetti.

Inoltre, la maggior parte degli incidenti è avvenuta in strada, dove le persone non dovevano essere se non per giustificati motivi. Non è certo compito di medici e infermieri sanzionare eventuali trasgressori delle regole imposte per il contenimento del contagio da Covid 19. Però, a domanda fatta tanto per chiedere, qualcuno si è sentito rispondere: «Andavo a buttare l’immondizia».

«Mancano solo tre settimane alla fine della quarantena – dicono dal 118 – se non rispettiamo le regole, rischiamo di raccogliere i frutti sbagliati»

Tutto questo non era certo riferito ad una anziana di Appignano del Tronto che nel pomeriggio è caduta in casa, forse per un malore, ed è stata trasportata al “Torrette” di Ancona in codice rosso.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X