facebook rss

Ascoli, nei prossimi giorni
il nuovo direttore sportivo:
diversi nomi al vaglio di Pulcinelli

SERIE B - È partito il casting per il nuovo diesse. Oltre al patron e a Ducci, anche Sottil avrà un ruolo nella scelta. Dopo i nomi già noti, è spuntato nelle ultime ore quello di Argurio, che ha già lavorato con il tecnico bianconero ai tempi del Catania. Valutato anche l'ex Perugia Goretti

di Salvatore Mastropietro

È terminata ufficialmente ieri l’avventura da direttore sportivo dell’Ascoli di Ciro Polito, ormai in procinto di accasarsi al Bari della famiglia De Laurentiis. Dopo aver blindato mister Andrea Sottil nella due giorni romana di venerdì e sabato alla presenza del patron Pulcinelli, la società di Corso Vittorio deve adesso pensare a riempire la poltrona lasciata vuota dopo la separazione dal ds campano.

Pulcinelli e Sottil al termine dell’incontro tenutosi sabato a Roma

Sono diversi i nomi sul tavolo del patron Pulcinelli e del direttore generale Piero Ducci, con mister Sottil che dovrebbe avere, come da accordi, un ruolo attivo nella scelta. Il primo nome uscito fuori in ordine di tempo è quello di Fabio Lupo, direttore sportivo abruzzese con recenti esperienze al Teramo (2015-2016), Palermo (2017) e Venezia (2019-2020). Il suo resta un profilo papabile, ma non si sono registrati passi in avanti negli ultimi giorni. Assieme a lui, uno dei primi ad essere valutato è stato quello di Simone Giacchetta, attualmente responsabile dell’area tecnica nell’Albinoleffe in Serie C, club con cui è ancora impegnato nelle semifinali playoff. Il dirigente nativo di Ancona è valutato anche dalla Cremonese, ma ogni discorso dovrà essere rimandato alla fine dell’avventura dei bergamaschi nella terza serie.

Il dg Piero Ducci con il patron Pulcinelli

Un altro profilo che potrebbe fare al caso dell’Ascoli è quello di Christian Argurio. Ha lavorato da osservatori con club come Udinese e Juventus, mentre da direttore sportivo ha lavorato prevalentemente con squadre siciliane come Messina e Catania. Sotto l’Etna i suoi passi si sono incrociati con quelli di Andrea Sottil nella stagione 2018-2019. Fu proprio Argurio in quel caso a sceglierlo come allenatore dei rossoazzurri, che terminarono quel campionato nella semifinale dei playoff di Serie C.

Valutato anche il nome di Roberto Goretti, direttore sportivo del Perugia dal 2013 fino alla retrocessione dell’agosto 2020 contro il Pescara di Andrea Sottil. Il profilo dell’umbro non infiamma per il momento gli animi della piazza, soprattutto per via di alcuni trascorsi ai tempi del Grifone. Più defilati per il momento i profili di Stefano Trinchera, Aladino Valoti e Luca Matteassi. Il primo è reduce dalla retrocessione col Cosenza ed è nel mirino anche dalla Cremonese. Valoti, invece, deve liberarsi dal Napoli Primavera. Matteassi, ds classe 1979, ha passato le ultime tre stagioni in C tra Piacenza e Modena.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X