Quantcast
facebook rss

Quintana, Porta Maggiore
punta sul fascino
di Barbara Mannocchi

ASCOLI - Il Sestiere ha fatto la sua scelta per l'edizione di agosto. Lavora alla "Elantas Europe", ha 54 anni ed è la moglie di Nico Stallone, capitano neroverde e assessore comunale allo sport e commercio. Doveva sfilare nel 2020 e si è portato dentro il "segreto" per oltre un anno 
...

Barbara Mannocchi

 

di Andrea Ferretti

 

Una signora affascinante è la dama di Porta Maggiore. La scelta del Sestiere neroverde, o meglio del console David Vitelli, è caduta sull’ascolana Barbara Mannocchi. Sarà lei a vestire lo storico abito nero infarcito da migliaia di perle, ormai diventato uno dei simboli del Sestiere. A presentarla, nella sede di via delle Terme, il console David Vitelli e il caposestiere Marco Regnicoli. 

Il console Vitelli, la dama Barbara Mannocchi, il caposestiere Regnicoli

Barbara, ovvero come non dimostrare di avere 54 anni, è la moglie di un sestierante doc, uno dei veterani della Quintana, Nico Stallone, uno dei capitani di Porta Maggiore ma anche assessore comunale allo sport e commercio. Lui non ha lasciato il suo Sestiere, nonostante gli appartenga di diritto il ruolo di “magistrato”, che peraltro ricopre insieme agli altri colleghi amministratori solo in occasione dei prologhi quintanari del Saluto alla Madonna della Pace e dell’Offerta dei Ceri.

Barbara, che si occupa di gestione della qualità alla “Elantas Europe”, azienda ascolana del settore chimico, si è portata dentro questo segreto per oltre un anno.

«Il console Vitelli – dice – mi aveva scelto affidandomi questo ruolo per la Quintana 2020, che è poi saltata, ed ora eccomi qui. Non lo sapevano nemmeno i miei fratelli Massimo e Gianluca e le mie amiche, ma solo io, il console, mio marito Nico e mia madre».

Quest’ultima è presente alla cerimonia di investitura della figlia a “prima donna neroverde”. Con lei l’inseparabile cagnolina, che fatica a trattenere, perchè Birba vuol farsi fotografare a tutti i costi con Barbara.

«Ringrazio il console e tutto il comitato. In particolare Donatella, Cristina e Raffaella che mi seguono con le prove del costume, dell’acconciatura e il trucco. Sono cresciuta a Porta Maggiore e questa è la mia prima esperienza con la Quintana. Mi impegnerò per essere all’altezza del ruolo, che ad Ascoli è molto ambìto da tante donne. Le mie passioni? D’inverno palestra e yoga, d’estate tanta bici, recentemente ho poi scoperto il padel. Amo viaggiare e stare con le mie amiche, siamo un gruppo molto affiatato da quarant’anni».

«La presenza di Barbara impreziosirà il nostro corteo, lo renderà ancora più bello» le parole di Marco Regnicoli il quale, a proposito della deludente Giostra di luglio, aggiunge: «Avevamo aspettative decisamente diverse, le indicazioni delle prove erano molto favorevoli, ma poi è andato tutto storto e non siamo mai stati in gara. Mattia (Zannori, ndr) è bravo e il progetto iniziato con lui continuerà e alla fine porterà i suoi frutti. Non è facile tenere alto il morale, non vinciamo da tanti anni ed è normale, ma nessuno si arrende, anzi lo spirito è forte».

CENA PROPIZIATORIA – Quella vecchio stampo (mille commensali all’ultima pre covid nel 2019) non si farà nemmeno stavolta per il rischio di non poter rispettare i protocolli di sicurezza. Al suo posto fervono i preparativi per il bis di una serata speciale in taverna, sfruttando gli spazi esterni che al Sestiere non mancano di certo. Appuntamento venerdì 30 luglio.

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X