Quantcast
facebook rss

Quintana: Chiara Cicchi dama della Piazzarola,
forse sfilerà con il cagnolino

ASCOLI - E' la novità storica emersa dalla presentazione del Sestiere biancorosso che nel ruolo di Elisabetta Trebbiani, l'amazzone a cavallo, si affida a Federica Palombini, giovane chiarina del gruppo musici. Chiara, 40 anni, è laureata in Scienze giuridiche e da anni gestisce un'edicola-chiosco in corso Mazzini
...

Chiara Cicchi e Cherie

 

di Andrea Ferretti

 

Per la prima volta nella storia della Quintana, forse una dama sfilerà con in braccio un cagnolino. La possibile novità è emersa dalla presentazione della dama di agosto del Sestiere della Piazzarola, l’ascolana Chiara Cicchi, che in corteo potrebbe (il condizionale è d’obbligo) presentare la sua cagnolina Cherie, simpatico incrocio tra un maltese e un barboncino toy. Nelle raffigurazioni medievali e rinascimentali non è infatti difficile incrociare nobildonne in posa con accanto un cagnolino. Ebbene, questa potrebbe essere la novità della seconda e ultima Quintana 2021.

Chiara ha 40 anni, è single, ed è una sestierante doc. Nella vita gestisce il chiosco-edicola di corso Mazzini accanto all’ex Banca d’Italia ed è la figlia del dottor Carlo Cicchi, storico medico sociale dell’Ascoli Calcio ai tempi del presidentissimo Costantino Rozzi, presente anche lui alla “cerimonia del fazzolettone”, quella in cui il console (Luigi Morganti) e il caposestiere (Carlo Bartoli) fasciano il collo della dama con i colori del Sestiere.

Stesso mini cerimoniale anche per l’amazzone, alias Elisabetta Trebbiani, ruolo affidato a Federica Palombini, parrucchiera ascolana di 27 anni che svolgeva il suo lavoro in città prima di trasferirlo a Castellalto, nel vicino Teramano.

Federica Palombini

Dopo Silvia Cuculli (dama) e Beatrice Fattori (la Trebbiani), ecco Chiara e Federica. Chiara è stata a sua volta Elisabetta Trebbiani nel 2010 («lo ricordo bene perchè mi ero appena laureata in Scienze giuridiche all’Università di Roma»), ha sfilato altre volte nello stesso corteo dove tra i nobili è presente anche papà Carlo, è stata una damigella, ha partecipato a diverse trasferte della Quintana ed ora fa vita attiva nel Sestiere «aiutando chi ha bisogno di una mano, perchè questo è un luogo dove regna l’amicizia e io, nel tempo libero, amo stare con gli amici, ma anche viaggiare. Sono orgogliosa di essere stata scelta come dama – dice Chiara – e per questo ringrazio il console e il caposestiere, inoltre spero anche di essere un portafortuna per il nostro cavaliere Nicholas (Lionetti, ndr)».

Federica dal 2009 sfila invece come chiarina (stessa sorte di Beatrice Fattori meno di un mese fa), ha dovuto prendere qualche lezione di equitazione, ama la musica e il ballo latino-americano.

«Ho sfilato per la prima volta da chiarina nel 2009 quando con Luca Veneri vincemmo il nostro ultimo Palio – le parole di Federica – un giorno che non dimenticherò mai». Federica ha sfilato sempre nel gruppo musici, l’ultima volta nella notturna del 10 luglio scorso.

Chiusura affidata al vertice del Sestiere. «Stiamo vivendo un lento ritorno alla normalità – dice Bartoli – e queste due Quintane significano che siamo sulla strada buona. Ringrazio tutti i ragazzi che si sono impegnati per il disegno del ponte, davvero un bel segnale di aggregazione».

«Chiederò a Chiara di sfilare con il cagnolino, vedremo…» dice Morganti che, a proposito del ponte, conclude: «Hanno fatto un’opera d’arte. Bravi tutti. Siamo un Sestiere piccolo ma capace di grandi cose. Nel disegno è raffigurato il Palio che vincemmo nel 1987 con Gianni Vignoli. Lo realizzò Dante Fazzini, grande artista ascolano, recentemente scomparso, che abbiamo voluto celebrare e omaggiare così».

Il caposestiere Bartoli, la dama Chiara Cicchi, Federica Palombini, il console Morganti



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X