Quantcast
facebook rss

Tutto tace in casa Samb: chiarezza e programmazione vocaboli sconosciuti nel club rossoblù

SERIE D - Bocche cucite in un momento estremamente delicato per il futuro del sodalizio del Riviera delle Palme. Visita di controllo ok per Alboni
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

Chiarezza e programmazione, ad oggi, sono due vocaboli sconosciuti in casa Samb. Innanzitutto la chiarezza. Il presidente Renzi in ogni intervista rilasciata al sito ufficiale del club rossoblù, senza possibilità di contraddittorio, ha sempre sentenziato che il sodalizio del Riviera delle Palme non aveva alcuna difficoltà economica. Concetto ribadito anche al sindaco Antonio Spazzafumo nel corso dell’incontro con gli sponsor svoltosi al termine della finale playoff.

 

(foto Sambenedettese Calcio)

Ed invece le voci che si rincorrono in questi giorni confermano il contrario. Ci sono ancora un paio di rimborsi da versare ai calciatori con la situazione debitoria della Samb che viene pregiudicata ulteriormente della richiesta di equo indennizzo presentata in Tribunale dai calciatori della gestione Serafino, ad eccezione di Federico Angiulli e Maxi Lopez.

 

Ed allora le domande sorgono spontanee. Perché il presidente Roberto Renzi non ha detto come le cose stanno veramente? Perché ha contattato Di Giovanni e Brocco per invitarli ad entrare in società? Perché ora si è chiuso nel mutismo più assoluto? Interrogativi cui finora non è stata data alcuna risposta. Non bisogna dimenticare, però, che questa proprietà ha tirato fuori circa 4 milioni di euro, certificati, per fare la Serie D.

 

Ed è naturale essere arrivati a fine stagione a ruote sgonfie o quasi. E quindi sarebbe bastato parlare chiaro e dire le cose come stanno invece di fare affidamento sulle classiche frasi fatte di circostanza. Effettivamente sono stati commessi evidenti errori in fase di comunicazione. E la parola chiarezza va di pari passo con la programmazione. Tutto fermo in casa Samb.

 

I tifosi si interrogano sul futuro della squadra del cuore ed in molto temono un’altra estate caldissima. Oltre all’elevata temperatura determinata dall’ anticiclone africano Caronte ci pensa anche la Samb a tenere alta la tensione in città. E tanto per cambiare, ancora nessuna notizia della sentenza del Tribunale del Lazio dopo l’udienza in remoto dello scorso 17 maggio.

 

Visita di controllo ok per Lorenzo Alboni. Procede bene il recupero dall’infortunio del giovane calciatore, operato al crociato anteriore dal dottor Claudio Zorzi lo scorso 6 giugno. A visitarlo, ieri mattina presso l’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, è stato lo stesso Zorzi che ha provveduto a rimuovere anche i punti di sutura. Alboni continuerà ora il suo percorso riabilitativo.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X