Quantcast
facebook rss

Positivo al Covid, porta a spasso il cane:
denunciato prima
che entrasse in un negozio

SAN BENEDETTO - Tutto è nato da una segnalazione giunta alla Polizia, che ha messo sulle sue tracce una Volante. L'uomo si è giustificato dicendo che doveva recarsi in un negozio per acquistare generi di prima necessità perchè la compagna è incinta. Accompagnato a casa, la donna è tornata: anche lei positiva
...

di Andrea Ferretti

Zona rossa, zona arancione, zona gialla, lockdown parziale o quasi totale, coprifuoco, raccomandazioni. Niente di tutto questo. A San Benedetto, ma non è purtroppo un caso isolato, tutto questo non è valso per un uomo che stava portando a spasso il proprio cane e, di lì a poco, si sarebbe anche recato in un esercizio commerciale.

Il Commissariato di San Benedetto

I poliziotti di una Volante del locale Commissariato, dopo la segnalazione telefonica di chi evidentemente conosceva lo “stato” dell’individuo, lo hanno fermato e identificato.

Lui ha beatamente dichiarato di essere positivo al Covid, ma che era anche importante che assicurasse al proprio amico a quattro zampe la quotidiana passeggiatina.

Non solo, ma agli agenti ha anche detto che stava recandosi in un negozio per acquistare generi di prima necessità, poichè la sua compagna è incinta.

L’uomo, e anche la sua compagna – anche lei positiva – dovevano invece restare in isolamento in casa.

Ma evidentemente non hanno ritenuto, come fanno tante persone nelle loro stesse condizioni, di rivolgersi alle numerose associazioni, o alle stesse istituzioni, che in questi casi provvedono a rifornire le famiglie in isolamento di generi di prima necessità, medicinali, ecc.

L’uomo è stato “scortato” fino alla sua abitazione, dove poco dopo tornava anche la compagna, anche lei ovviamente uscita di casa infischiandosene del suo stato di persona positiva.

Alla fine, dopo che la Polizia ha verificato con l’Asur lo stato di positività di entrambi, i due incoscienti sono stati denunciati.

Un pò come accaduto recentemente ad Ascoli dove un 41enne positivo stava cimentandosi in un’arrampicata dalle parti Colle San Marco. E’ caduto, si è fratturato una gamba ed è stato soccorso. Poi all’ospedale si sono accorti che era positivo e che doveva stare in casa. Anche per lui è scattata la denuncia.

Arrampicatore positivo, l’Usb: «Era destinato ad Ortopedia di Ascoli, il personale si è barricato per impedirlo»

L’arrampicatore positivo al Covid è stato denunciato dalla Questura

L’arrampicatore positivo di San Marco, negativi i sei volontari del Soccorso Alpino

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X