Quantcast
facebook rss

Ascoli, per Botteghin e Baschirotto
manca solo la firma
Si parte con il lavoro di gruppo

SERIE B - Si delinea sempre di più l'organico a disposizione di mister Sottil: in arrivo i due nuovi rinforzi per il reparto difensivo. In uscita definita la cessione in prestito di Semeraro al Grosseto, Maurizii verso l'Ancona Matelica. Buone notizie dal ritiro di Cascia: tamponi negativi, da domani al via il lavoro tecnico-tattico
...

di Salvatore Mastropietro

Quando mancano ormai circa 20 giorni alla prima partita ufficiale della nuova stagione in Coppa Italia contro la Fiorentina, si delinea sempre di più quello che sarà l’organico dell’Ascoli 2.0 della gestione tecnica di Andrea Sottil. Sono ormai in dirittura d’arrivo, infatti, due trattative che vanno a colmare i vuoti lasciati dalle partenze di Riccardo Brosco e Raffaele Pucino, il primo accasatosi al Vicenza dopo la fine del contratto con il club bianconero e il secondo ancora in cerca di una destinazione. Sono pronti a vestire la maglia del Picchio il centrale brasiliano Eric Fernando Botteghin e il terzino destro Federico Baschirotto.

Eric Botteghin, nuovo obiettivo per la difesa dell’Ascoli

A prescindere dalle altre operazioni che verranno portate al termine da qui al 31 agosto, quella che riguarda il difensore ex Feyenoord sarà sicuramente – almeno sulla carta – uno dei fiori all’occhiello del mercato bianconero. D’altronde il curriculum e le 266 apparizioni nel massimo campionato olandese, condite da 22 presenze tra Europa League e Champions League, parlano abbastanza chiaro. Le aspettative sono alte e andranno confermate sul campo, ma per il momento c’è grande soddisfazione negli ambienti di Corso Vittorio per aver anticipato la concorrenza. Botteghin, 34 anni il prossimo 31 agosto e con passaporto italiano, firmerà un contratto fino al 30 giugno 2023 in cui potrebbe essere contenuta anche un’opzione di rinnovo per un’ulteriore stagione.

Il ds Fabio Lupo

La trattativa per Federico Baschirotto è stata condotta in modo relativamente veloce negli ultimi giorni. Il calciatore classe 1996 è stato individuato da Fabio Lupo come un buon profilo su cui puntare, anche in prospettiva, per la fascia destra di difesa. Proveniente dalla Viterbese, dove nell’ultima stagione si è messo in mostra con 31 presenze e 4 reti, garantirà anche una certa duttilità a mister Sottil, avendo già ricoperto per diversi periodi anche il ruolo di difensore centrale o di terzino sinistro. Anche per lui c’è da mettere nero su bianco un contratto di durata biennale fino al 2023. Se uno tra Ricciardi e Ghazoini dovesse essere giudicato idoneo per la permanenza all’interno della rosa, è probabile che Baschirotto possa giocarsi le sue carte anche per una maglia da titolare nel ruolo di terzino destro. In caso contrario, il ds Lupo dovrà tornare sul mercato per assicurarsi un’ulteriore pedina in quella posizione.

E’ ufficiale, nel frattempo, la cessione in prestito al Grosseto del terzino sinistro Francesco Semeraro dopo una settimana di lavoro agli ordini di Sottil. Sarà presto formalizzato anche il passaggio a titolo temporaneo di Emanuele Maurizii all’Ancona Matelica, società nella quale ha già militato (prima del cambio di denominazione) con buoni risultati nel campionato appena trascorso.

Mister Andrea Sottil

RITIRO – Continua il lavoro dei bianconeri nel ritiro di Cascia. Dopo il pomeriggio di riposo concesso nel pomeriggio di ieri, la squadra è tornata oggi, lunedì 26 luglio, a lavorare sodo sul campo dell’hotel “La Reggia”. Lo staff tecnico ha impegnato la squadra in una doppia seduta: al mattino circuito di forza, nel pomeriggio ripetute aerobiche sui 200 metri. Negativi i tamponi effettuati stamane dalla squadra, che da domani potrà dunque integrare le sedute di forza individuali, svolte fino ad oggi, col lavoro collettivo.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X