Quantcast
facebook rss

Canducci si congratula:
con Spazzafumo: «Bocciatura
senza appello per Piunti»

SAN BENEDETTO - Attraverso i suoi canali social, il leader dei Verdi ha rivolto i suoi complimenti al nuovo primo cittadino sambenedettese. Non manca un attacco all’Amministrazione uscente, accusata di aver portato avanti un «vuoto assoluto» negli ultimi cinque anni di mandato
...

A meno di ventiquattro ore dall’elezione del neosindaco Antonio Spazzafumo, a San Benedetto è ufficialmente partito il valzer delle congratulazioni al vincitore del ballottaggio. A dare il là alle danze è stato proprio l’ormai ex primo cittadino Pasqualino Piunti, che dopo aver sportivamente ammesso la sconfitta e annunciato l’intenzione di tracciare presto un bilancio insieme alla sua coalizione per valutare eventuali errori e responsabilità di un ribaltone imprevisto ha inviato un sms – vista l’aria di festa che tirava in Comune, la telefonata non è comprensibilmente andata a buon fine – al suo successore augurandogli un buon lavoro.

Paolo Canducci

Paolo Canducci, leader dei Verdi uscito di scena alla prima tornata elettorale, non ha voluto essere da meno, congratulandosi pubblicamente con Spazzafumo attraverso i suoi canali social.

«Al sindaco Antonio Spazzafumo rivolgo i miei più sinceri complimenti augurandogli buon lavoro – scrive Canducci sulla sua pagina Facebook -. Lo attende un compito difficile dopo cinque anni di vuoto assoluto da parte dell’Amministrazione Piunti, che è riuscita a trasformare in peggio la nostra città, e il risultato elettorale maturato è lì a dimostrarlo. Per l’ormai ex sindaco Piunti e per tutto il centrodestra locale, quella dei sambenedettesi è una bocciatura senza appello.

Nel rivolgere ancora una volta i complimenti al neo sindaco Spazzafumo ribadiamo che saremo all’opposizione e valuteremo l’operato della nuova giunta, con l’unico obiettivo di mettere al centro di ogni scelta il bene della nostra amata città».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X