Quantcast
facebook rss

Crediti derivanti da bonus edilizi: presentata la legge per l’acquisto da parte della Regione

LA SODDISFAZIONE del Partito Democratico piceno. Il segretario provinciale Francesco Ameli: «La prima firmataria è la nostra consigliera Anna Casini, è una risposta concreta alle tante istanze che stiamo ricevendo da imprese, cittadini e associazioni di categoria»
...
«Come Partito Democratico della provincia di Ascoli sosteniamo con forza la legge che è stata presentata dal gruppo assembleare Pd a prima firma della consigliera Anna Casini con la quale si favorisce l’acquisto da parte della Regione Marche dei crediti derivanti da bonus edilizi. Una risposta concreta alle tante istanze che in questi giorni stiamo ricevendo da imprese, cittadini e associazioni di categoria».
Lo afferma Francesco Ameli, segretario provinciale del Pd di Ascoli, che aggiunge: «E’ una possibilità importante che come partito abbiamo auspicato e siamo felici che i nostri rappresentanti istituzionali abbiano intrapreso l’iniziativa legislativa.  L’utilizzo di crediti da utilizzare in compensazione diretta degli oneri fiscali, ma anche contributi dei dipendenti e l’Iva dei beni acquistati nel corso dei prossimi anni è un’opzione da valorizzare non solo per la Regione Marche ma per tutti gli enti locali più strutturati.

Anna Casini e Francesco Ameli

Un’operazione conviene sia per chi deve alleggerire i propri cassetti fiscali, sia per l’ente locale che acquista i crediti con uno sconto – aggiunge – risparmiando quindi in termini di spesa corrente” prosegue la segreteria provinciale dem. L’obiettivo che tutti dobbiamo perseguire è quello di liberare i cassetti fiscali così da poter far riprendere il meccanismo della cessione dei crediti a favore di cittadini, tecnici e imprese che non riescono a compensare autonomamente. Da questo punto di vista – conclude Ameli – auspichiamo che possa esserci interesse e sostegno trasversale alla proposta di legge avanzata dal gruppo assembleare Pd perchè riguarda la tenuta sociale economica e sociale del nostro territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X