facebook rss

Emergenza Coronaviurus:
pronti 28 nuovi posti letto,
altri 13 presto al Day Surgery di Ascoli

EMERGENZA CORONAVIRUS - Lo ha reso noto Cesare Milani, direttore di Area Vasta 5, motivando la necessità con la gravissima emergenza sanitaria. Dal 16 novembre a San Benedetto sono attivi 15 posti di Medicina e 13 di semi intensiva alla Murg. Entro il 15 dicembre al "Mazzoni" ci sarà anche una stanza adibita a “Osservazione Transitoria”
Print Friendly, PDF & Email

Parla di «gravissima emergenza Covid» Cesare Milani, direttore di Area Vasta 5, nel comunicare che da ieri, lunedì 16 novembre, sono attivi nuovi 28 posti letto all’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto.

Cesare Milani

Come anticipato a Cronache Picene anche dal dottor Carlo Marinucci, primario di Radiologia e individuato figura di raccordo tra i reparti Covid degli ospedali Piceni (leggi qui), il reparto Medicina di San Benedetto è ora dedicato ad ospitare i pazienti positivi in regime ordinario con 15 posti. Gli altri 13 sono pronti nella Medicina d’urgenza.

Ma non basteranno, quindi il piano provinciale proseguirà con l’ampliamento della Murg del “Mazzoni” di Ascoli con altri 13 posti, istituiti al terzo piano, nelle stanze del Day Surgery, collegato al Pronto Soccorso tramite un ascensore separato. Saranno pronti entro fine novembre.

Ancora, per il 15 dicembre sarà disponibile al Pronto Soccorso del “Mazzoni” un’altra stanza adibita a “Osservazione Transitoria” e sempre al Pronto Soccorso inizieranno a breve i lavori per meglio definire i percorsi già esistenti dei pazienti Covid e non.
«Si sottolinea – afferma il dg di Area Vasta 5 – l’impegno della direzione e di tutti i collaboratori nell’affrontare l’emergenza con la giusta attenzione, affinché tutti possano ricevere la necessaria assistenza garantendo la massima sicurezza degli operatori sanitari e dei pazienti».

«Tale azione – è sempre Milani che scrive in una nota – si è resa necessaria vista la crescente necessità di posti letto, nonostante quelli già attivati nelle settimane precedenti e considerando la mancata disponibilità per i trasferimenti in altri ospedali».

Al “Madonna del Soccorso” di San Benedetto i pazienti Covid sono ricoverati nei reparti Anestesia e Rianimazione (Piano -2), alla semi intensiva Murg (piano -1), a Geriatria (piano +1), ora anche a Medicina (piano +4) e nei locali del Pronto Soccorso al piano -2 dove permane l’Obi pre Covid.
Al “Mazzoni” di Ascoli i ricoveri Covid sono al momento previsti in Obi/Murg e Pneumologia (Malattie Infettive).

Secondo i dati del Servizio sanitario regionale di oggi, 17 novembre, ci sono 14 pazienti in terapia intensiva, di cui 12 nella Rianimazione di San Benedetto e 2 ad Ascoli. Sono 16 in semintensiva, di cui 10 a San Benedetto e 6 ad Ascoli. Nei reparti non intensivi ce ne sono 37 a San Benedetto e 23 ad Ascoli. A Ripatransone, la Rsa convertita per Covid, ospita 20 pazienti. Nel Pronto Soccorso di Ascoli c’è un ricoverato. Leggi qui il bollettino regionale 

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X