Quantcast
facebook rss

La Samb batte il Montegiorgio, ma è sempre un campionato da comprimaria (Le foto)

SERIE D - La formazione rossoblù è a tre punti dai playoff ed altrettanti dalla zona playout. Agostinone: «Giocare nella Samb è un’opportunità che capita a pochi nel corso della carriera. I nostri primi obiettivi sono meritarci questa maglia, ottenere il massimo e fare felici i nostri tifosi»
...

Gioia rossoblù

 

di Benedetto Marinangeli

 

(foto Sambenedettese Calcio)

 

La Samb tra color che son sospesi come ha scritto Dante Alighieri nella “Divina Commedia”. I rossoblù infatti sono nel limbo del girone F della Serie D, a tre punti dal quinto posto valido per i playoff ed altrettanti di vantaggio dai playout. L’ennesimo campionato da comprimari. Ma ormai in queste due stagioni in D è diventata una costante. Il successo sul Montegiorgio comunque permette a Conson e compagni di ripartire con il piede giusto nel girone di ritorno.

 

Non è mai facile dopo una lunga sosta iniziare bene ma la Samb c’è riuscita. E deve dire grazie al suo portiere Guerrieri, a Vita autore di una doppietta e a Proia autore del gol del 2-1 dopo il pareggio dei calzaturieri. Ma soprattutto un grosso grazie va alla dea bendata ed alla scarsa mira degli avanti del Montegiorgio. La formazione di Baldassarri ha praticamente dominato nel primo tempo sfiorando ripetutamente il vantaggio, negatole solo da un grande Guerrieri.

 

Anche l’inizio ripresa era stato da tregenda per i rossoblù ma poi il rigore realizzato da Vita sembrava avere indirizzato la gara nei binari più favorevoli al club rossoblù. Il pari di Albanesi e l’espulsione di Favo potevano fare presagire all’ennesimo tracollo in casa. Ed invece con l’uomo in meno i rossoblù sono riusciti a portare a casa il successo grazie a Proia ed al gol di Vita allo scadere. Ed ecco questa vittoria che comunque non cancella le difficoltà tecniche e soprattutto di organico della Samb.

 

Sulle corsie esterne Luzzetti e Murati hanno sofferto tantissimo. Con Viscardi, nella ripresa, è andata decisamente meglio. Il 2004 Bothi schierato da intermedio è parso un pesce fuor d’acqua e le cose in mediana sono andate decisamente meglio con l’ingresso del pur claudicante Feliz Rabacal. La cosa che balza evidente a tutti è la difficoltà che manifestano in campo gli under rossoblù. I giovani delle altre squadre sembrano avere due, tre marce in più rispetto a quelli della Samb.

 

Insomma sono necessari interventi in tal senso sul mercato, soprattutto a centrocampo. Tutto dipende da ciò che vorrà fare la società se cioè accontentarsi di un torneo di medio-basso cabotaggio come l’attuale classifica evidenzia, oppure provare a risalire la china per chiudere dignitosamente un’altra stagione fallimentare.

 

«Giocare nella Samb –dice l’esperto difensore Giuseppe Agostinone– è un’opportunità che capita a pochi nel corso della carriera. Il nostro primo obiettivo è di meritarci questa maglia, di ottenere il massimo e fare felici i nostri tifosi. In ogni caso dobbiamo meritare di giocare in questo importante club. Siamo sereni, siamo un bel gruppo ed è normale che volgiamo dare e fare il massimo per regalare soddisfazioni a tutti».

 

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X