Quantcast
facebook rss

Buio totale per la Samb sconfitta in casa: il Chieti la spunta (1-2) in rimonta

SERIE D - Il nuovo trainer Manoni in poche ore non poteva fare di più ma ormai si può parlare di tracollo. In vantaggio con Vita nel primo tempo, i rossoblù ne beccano due nelle ripresa, compreso il rigore decisivo allo scadere. La squadra lascia il campo tra fischi e invettive dei tifosi. La classifica si fa difficile. Gli altri risultati del girone
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

Tracollo Samb anche al “Riviera delle Palme”. I rossoblù cedono l’intera posta in palio al Chieti che rimonta nella ripresa il vantaggio di Vita al 23’ del primo tempo. Peggio di così non poteva iniziare l’avventura di Manolo Manoni alla guida della formazione Riviera. Il Chieti d’altro canto si prende lo scalpo di un’altra marchigiana. Dopo la Vigor Senigallia ecco la Samb.

 

Manoni (foto Sambenedettese Calcio)

Il nuovo allenatore Manoni rispolvera dopo mesi di di anticamera Zaffagnini centrale di difesa a fianco di Conson con Agostinone a sinistra e Viscardi a destra. In mediana ecco Feliz Rabacal, Favo e Angiulli con il tridente offensivo formato da Cardella Marras e Vita con il numero sette rossoblù che parte largo sulla destra per non dare un punto di riferimento alla retroguardia abruzzese. Tra i pali Berti sostituisce l’infortunato Guerrieri. Chieti dopo l’importante successo di domenica scorsa con la Vigor Senigallia si presenta al Riviera con il chiaro intento di portare a casa un altro risultato positivo, approfittando anche del momento no dei rossoblù di casa.

 

Chianese conferma il 3-5-2 con Bordon e Mercuri a vestire i panni di guastatori offensivi al posto di Riosa e Cesario squalificato. Al 13’ su corner di Angiulli, Vita anticipa di testa Serra con la palla che passa di poco alta sulla traversa. Al 20’ la Samb passa in vantaggio. Marras salta il diretto avversario e punta verso la porta. Assist d’oro per Vita che batte Serra in uscita. Sesto centro stagionale per l’attaccante rossoblù. La risposta del Chieti è affidata quattro minuti dopo a Di Meo il cui shoot da fuori area passa di poco lontano dal palo della porta difensa da Berti.

 

Nella ripresa al 1’ un tiro cross di Spinelli dalla destra colpisce la parte esterna dell’incrocio dei pali. Subito tre cambi in casa Chieti al 5’ con Riosa per Bordon, Masawoud per Rossi e Liepa per Prisco. In questo modo Chianese prova a dare maggiore incisività alla manovra del Chieti. Al 12’ Mercuri in slalom solitario impegna nella presa in due tempi Berti. E’ il preludio al pareggio neroverde che arriva tre minuti dopo, con una gran botta dalla distanza di Vaccaro che non dà scampo a Berti.

 

Vita (foto Sambenedettese Calcio)

Al 20’ si rivede in campo Lorenzo Alboni per Agostinone. Il giovane difensore torna a calcare l’erba del Riviera dopo circa sette mesi dall’operazione al ginocchio. Scocca anche l’ora di Lulli per Feliz Rabacal con il numero 6 rossoblù che si piazza in mediana a fianco di Angiulli e Favo. Manoni si gioca anche la carta Torromino che si piazza alle spalle di Vita e Cardella. Al 32’ una conclusione di Mercuri colpisce la traversa e rimbalza forse al di la della linea bianca ma il collaboratore di destra di Campazzo di Genova lascia correre tra le proteste del Chieti. Al 36’ st viene espulso il tecnico del Chieti Chianese per proteste.

 

Al 42’ l’episodio che decide l’incontro. Indecisione tra Conson e Berti con il giovane estremo difensore rossoblù che a caccia del pallone mette giù Paglia che dal dischetto batte Berti che aveva intuito la conclusione dal dischetto del numero quattro neroverde. Al primo di recupero Lulli viene espulso per un fallo su Riosa a terra. E finisce con una Samb ormai in piena crisi di identità che è praticamente scomparsa dal campo nel secondo tempo evidenziando rilevanti limiti caratteriali. I rossoblù escono dal campo tra i fischi e le invettive dei propri supporter ed in caduta libera. La classifica si fa sempre più difficile.

 

SAMB (4-3-3): Berti; Viscardi, Zaffagnini, Conson, Agostinone (20’st Alboni); Feliz Rabacal (24’st Lulli), Favo, Angiulli (27’st Torromino); Marras (27’st Amato), Cardella, Vita. A disp. Corci, Luzzetti, Boti, Tassi, Karkalis. Allenatore: Manoni

 

CHIETI (3-5-2): Serra; Spinelli, Di Renzo, Salto Lomba; Rossi (5’st Masawoud), Di Prisco (5’st Liepa), Di Meo (27’ D’Innocenzo), Paglia, Vaccaro; Bordon (5’st Riosa), Mercuri (41’st Mancini). A disposizione: Vitiello, Marino, D’Innocenzo, Molliva, Barbetta. Allenatore: Chianese

 

Arbitro: Campazzo di Genova (assistenti Cantatore e De Palma di Molfetta)

 

Reti: 23’pt Vita (S), 25’st Vaccaro (C), 44’ st Paglia su rigore (C)

 

Note: spettatori 1.000 circa di cui 150 provenienti da Chieti. Espulsi: 36’st l’allenatore Chianese (Chieti) e 46’st Lulli (S) per gioco violento. Ammoniti: Salto Lomba (C), Favo (S), Chianese (C), Spinelli (C) e Vita (S)  Recupero 1’+6′

 

GLI ALTRI RSULTATI DEL GIRONE F: Fano-Tolentino 2-0, Termoli-Trastevere 0-1, Matese-Pineto 0-1, Roma City-Avezzano 2-0, Vastogirardi-Nuova Florida 1-2, Vigor Senigallia-Notaresco 1-1, Vastese-Porto d’Ascoli rinviata per neve, Montegiorgio-Cynthialbalonga mercoledì 25 gennaio (14,30)




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X