Quantcast
facebook rss

Porto d’Ascoli-Samb 0-0, un punto ciascuno non fa male a nessuno

SERIE D - Salomonica divisione della posta nella stracittadina di andata giocata al "Riviera delle Palme" tra due squadre reduci da sconfitte che avevano assoluto bisogno di portare a casa almeno un pareggio. Prologo del derby l'esibizione della Banda musicale cittadina. In tribuna anche il sindaco Spazzafumo. Nel mirino il ds rossoblù Cozzella: cori dalla curva e uno striscione nella tribuna est
...

L’ingresso delle squadre in campo salutato dalla Banda musicale

 

di Benedetto Marinangeli

 

Si chiude con un salomonico pareggio per 0-0 la stracittadina tra Porto d’Ascoli e Samb. Si sono affrontate due squadre impaurite e reduci da sconfitte nell’ultimo turno che hanno badato soprattutto a non prenderle. E ne uscita una partita sostanzialmente equilibrata che poteva essere decisa solo da un episodio che non si è verificato né da una parte né dall’altra.

 

Prima del fischio d’inizio l’esibizione della Banda musicale di San Benedetto del Tronto a sugellare una bella giornata per il calcio sambenedettese. In tribuna anche il sindaco Antonio Spazzafumo in compagnia dell’assessore Brino Gabrielli. Sin dal primo minuto, però, è scattata la contestazione nei confronti del diesse Vittorio Cozzella con cori dalla curva nord ed uno striscione affisso nella tribuna est mare.

 

Esordio in rossoblù per il portiere Guerrieri (foto Sambenedettese Calcio)

Esordio di Guido Guerrieri tra i pali. L’ultima gara disputata dall’estremo difensore romano risale allo scorso 4 marzo nella serie A bulgara. I quattro under conseguentemente, vengono schierati da Prosperi in mezzo al campo per il 3-5-2 provato nel corso della settimana. E cioè Mauthe in difesa, Viscardi sulla linea dei mediani insieme a Feliz Rabacal con Umile a fianco di Vita in avanti.

 

Samb senza gli attaccanti titolari con Chinellato infortunato e Cardella squalificato con Emili a mezzo servizio che parte dalla panchina. Il Porto d’Ascoli conferma il 4-2-3-1 con Petrini, Sensi, Rovinelli, Pasqualini a formare la linea difensiva davanti a Testa. Le redini del centrocampo sono affidate a D’Alessandro e Pietropaolo con Napolano, Pacchioli e Battista a ridosso di Fall.

 

La prima conclusione del match è di marca orange oggi in completo bianco con Pacchioli che al 6’ impegna a terra Guerrieri. La risposta rossoblù è affidata subito dopo a Vita che palla al piede entra in area ma la sua conclusione che si perde sul fondo, ignorando però Proia solo davanti alla porta vuota. Ci prova ancora Vita sll’ 11’ pt con la palla che si perde alta sulla traversa.

 

Samb maggiormente propositiva con il Porto d’Ascoli attento a chiudere tutti gli spazi. Napolano al 17’ cerca il gran numero con una conclusione di destro da posizione decentrata che passa di poco alta sulla traversa della porta difesa da Guerrieri. Ci prova due volte Fall di testa nel giro di cinque minuti 23’ e 28’ su azione da calcio d’angolo ma senza esito. Al 32’ Proia dalla destra trova Viscardi nei pressi dell’area di rigore la cui conclusione al volo manca il bersaglio. Il primo tempo scivola così via senza altri particolari sussulti.

 

Napolano del Porto d’Ascoli, grande ex di turno

Nella ripresa all’8’ è bravo Sensi a mandare il pallone in angolo su un cross di Lulli dopo un’uscita avventa di Testa che aveva lasciato la sua porta vuota. Prosperi subito dopo si gioca la carta Emili per Tassi. Il numero dieci rossoblù va ad affiancare Vita in avanti. Al 13’ su corner di Napolano e la sponda di Fall, Pacchioli non trova la deviazione giusta davanti a Guerrieri.

 

Ci prova anche Lulli su punizione con la palla che termina di poco sul fondo. Al 27’ è sempre il capitano rossoblù a provarci dalla distanza ma senza alcun esito dopo un’azione confusa nell’area orange. E’ poi Proia al 34’ ad impegnare Testa nella respinta.

 

Mister Ciampelli (Porto d’Ascoli)

Nei minuti finali a parte qualche sostituzione in casa Porto d’Ascoli accade ben poco. Al 44’ Guerrieri respinge un pericolo corner a rientrare calciato da Rossi. E si va così senza particolari sussulti al novantesimo. Uno 0-0 che serve a ben poco alla Samb per quanto riguarda la classifica con la vetta che continua ad allontanarsi inesorabilmente, mentre il Porto d’Ascoli un punto importante che muove la classifica.

 

PORTO D’ASCOLI (4-2-3-1): Testa 6; Petrini 6, Sensi 6,5, Rovinelli 6,5, Pasqualini 6; D’Alessandro 6 (20’st Rossi 6), Pietropaolo 6; Napolano 6,5 (41’ st Clerici sv), Pacchioli 6,5, Battista 6 (29’ st Verdesi sv); Fall 6 (33’ st Spagna sv). A disposizione: Finori, Passalacqua, Evangelisti, Buonavoglia, Clerici, Massi, Spagna. Allenatore: Ciampelli 6

 

Angiulli ammonito dalla panchina (foto Sambenedettese Calcio)

SAMB (3-5-2): Guerrieri 6; Mauthe 6, Conson 6, Agostinone 6; Feliz Rabacal 6,5, Lulli 6,5 Tassi 6 (9’ st Emili 5), Proia 6,5, Viscardi 6; Umile 5 (33’ st Bothi), Vita 5,5. A disposizione: Corci, Murati, Migliorini, Bianchino, Acunzo, Marras, Angiulli. Allenatore: Prosperi 6

 

Arbitro: Striamo di Salerno 6 (assistenti Carchesio e Bosco)

 

Note: spettatori oltre 2.000. Ammoniti Tassi (S) e Angiulli (S) dalla panchina. Angoli 5-3 per il Porto d’Ascoli. Recupero 0’+5′

 

Porto d’Ascoli sconfitto di misura a Senigallia (1-0), annullato un gol a Napolano




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X