facebook rss

Ascoli, Brosco ed Eramo:
«La strada è giusta»
Dionisi: «E’ bello vincere così»

SERIE B - Il capitano, match winner del match contro il Brescia, esulta nel post partita: «Finalmente ho trovato il gol, queste prestazioni sono merito del mister». Il centrocampista è tornato centrale nel progetto bianconero: «Ho trascorso mesi difficili, ringrazio Polito e Sottil per la fiducia. E' stata la vittoria del gruppo». Il nuovo acquisto alla prima da titolare: «Non meritiamo questa prestazione di classifica»

di Salvatore Mastropietro

Che l’aria fosse cambiata in casa Ascoli lo si era avvertito da circa un mese. La vittoria odierna in rimonta contro il Brescia schioda finalmente la squadra bianconera dall’ultima posizione in classifica, in attesa della sfida di domani del Pescara. Lo spogliatoio sembra essere nuovamente padrone del proprio destino, complice la ventata di novità portata dai nuovi acquisti. Sono saliti in cattedra anche i cosiddetti senatori e sono stati proprio due di loro – Brosco ed Eramo – a decidere la partita. Proprio capitano e centrocampista hanno parlato nel post partita assieme al nuovo acquisto Federico Dionisi.

Brosco allo scambio dei gagliardetti

Riccardo Brosco ai microfoni di DAZN ha commentato a caldo l’importante successo arrivato grazie al suo primo gol stagionale: «Ci tenevo tanto a sbloccarmi. Solitamente qualche gol lo faccio ma quest’anno non era mai successo. Sono contento che abbia portato ad una vittoria così, sono sicuro che questa squadra si risolleverà. Gol del genere all’ultimo minuto sono gol che sogni quando sei bambino. Oggi era una partita difficile perché questo campo non è il massimo per giocare al massimo, poi il Brescia giocava a uomo, mister Dionigi lo abbiamo avuto e conoscevamo il suo modo di giocare. E’ stata una prestazione caratteriale e di cuore, questo fa onore al mister. Il mister ci sprona ad ogni allenamento, è un bravissimo comunicatore e la sua mano si vede. Stiamo lavorando tantissimo e ce la stiamo mettendo tutta. Dedica? Lo dedico a mia moglie e a mio figlio che è nato da poco».

Eramo

Il merito di aver riagganciato il Brescia e di Mirko Eramo, anche lui al primo gol stagionale dopo diversi mesi trascorsi inspiegabilmente ai margini della rosa: «Sono molto felice per il gol, Pucino mi ha visto ed ha deciso di darmela, ho deciso di calciare e per fortuna è andata bene. Dedico il gol a mio nonno che non c’è più ed a tutta la mia famiglia. Nonostante il periodo difficile che ho vissuto nei mesi scorsi mi sono stati sempre vicini. Sono stati mesi difficili perché volevo aiutare questa squadra e penso di poter dare una mano con la mia esperienza. Ormai il passato è passato, ringrazio Polito e Sottil che mi stanno dando grande fiducia, adesso penso solo a fare bene da qui alla fine. Questa vittoria vale più di tre punti, moralmente eravamo un po’ abbattuti a fine primo tempo, ma non ci siamo accontentati ed ora dobbiamo proseguire su questa strada. Tutta la squadra ha girato al massimo nel secondo tempo, c’è tanta carica e tanta positività. Abbiamo dei valori importanti e penso che stiamo dimostrando di non meritare questa classifica. Nuovi acquisti? Abbiamo fatto un notevole salto di qualità, non devo presentare io chi è arrivato. In primis Dionisi, si è calato subito nella situazione. Tutti hanno la mentalità giusta e penso che la nostra forza è l’unità del gruppo».

Federico Dionisi

La partita ha visto anche l’esordio in maglia bianconera di Federico Dionisi, rimasto in campo per tutti i novanta minuti: «E’ stata una bella gara, siamo partiti benissimo e nel secondo tempo abbiamo reagito da squadra conquistando una vittoria importantissima. Mi sono trovato benissimo, anche con Bajic che è un giocatore di qualità che sa giocare di sponda, abbiamo dimostrato di essere squadra. Personalmente penso di aver fatto una buona prestazione, mi sono messo al servizio della squadra e potevo sfruttare meglio le prime occasioni. Sicuramente avremmo indirizzato la partita in un’altra maniera, ma è stato bello vincerla anche così. Non meritiamo questa posizione di classifica, adesso dobbiamo guardare avanti e continuare così tutti insieme. Il gol di Brosco? Ero un po’ stanco al momento del tiro, ma uno con le mie caratteristiche si deve prendere quelle responsabilità, poi Riccardo è stato bravo a sfruttare l’occasione. Questi tre punti ci aiutano tanto perché purtroppo non bastano solo le prestazioni. Dobbiamo rimanere calmi e umili, anche il fatto di non avere troppa foga può fare la differenza. Se siamo questi di oggi possiamo centrare l’obiettivo salvezza, la strada è quella giusta».

L’Ascoli batte il Brescia 2-1 e abbandona l’ultimo posto: decisivo il gol di capitan Brosco

Ascoli, Sottil esulta: «Risultato giusto, decisivo l’apporto dei nuovi»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X