facebook rss

Accoltellò la madre,
il giudice concede il rito abbreviato

ASCOLI - I fatti risalgono all'8 gennaio scorso in una abitazione sambenedettese. La donna fu colpita alle spalle e poi all'addome. Disposta una nuova perizia per verificare la pericolosità sociale dell'imputato

Il Tribunale (foto Vagnoni)

Il giudice del tribunale di Ascoli Rita De Angelis ha concesso il rito abbreviato al 28enne sambenedettese che la sera dell’8 gennaio scorso ferì a coltellate la madre all’interno della loro abitazione di San Benedetto. Il magistrato ha accolto la richiesta dei difensori Alessandro Mariani e Umberto Gramenzi disponendo comunque una nuova perizia sull’imputato per riesaminarne la pericolosità sociale. Allo scopo è stato incaricato il direttore del Sert di Ascoli, Marco Quercia, che dovrà consegnare la relazione nel corso della prossima udienza fissata per il 24 ottobre. In precedenza, in base ad un’altra perizia, al giovane è stato riconosciuto un “vizio parziale di mente” in grado di garantirgli uno sconto di un terzo della pena in sede processuale. Il ragazzo attualmente si trova presso una residenza protetta (Rems) nel pesarese. La lite con la madre scoppiò per futili motivi. La donna fu colpita alle spalle e poi all’addome con un coltello di cucina.

rp

Tentò di uccidere la madre, il giudice ordina una nuova perizia psichiatrica


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X