Quantcast
facebook rss

Covid, i contagi scendono
Appello del sindaco:
«L’attenzione resti alta»

CUPRA MARITTIMA - Il piccolo comune della riviera ha registrato un preoccupante picco a fine gennaio, con 66 positivi. Oggi siamo a 42, con la curva in calo. Ma il primo cittadino Piersimoni predica giustamente prudenza
...

«Diminuiscono i contagi ma l’attenzione deve rimanere alta; i comportamenti responsabili e l’attenzione scrupolosa delle norme anti Covid sono le uniche armi che abbiamo e che dobbiamo sempre utilizzare».

Il sindaco Piersimoni

E’ l’appello del sindaco Alessio Piersimoni. Cupra è uno dei comuni che, intorno alla fine di gennaio, ha registrato un numero di positivi preoccupante se rapportato alla popolazione residente, siamo sulle 5.000 persone, arrivando a un massimo di 66 contagiati. I numeri ora sembrano in discesa, con 42 positivi registrati nella giornata di domenica 7 febbraio.

Ma, giustamente, il primo cittadino predica prudenza ricordando le norme principali delle zone gialle.

«I bar chiudono alle 18 e non sono consentiti gli assembramenti né il consumo in prossimità dei locali -spiega- ed è obbligatorio indossare la mascherina sempre, anche all’aperto così come all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi. Le forze dell’ordine continueranno nell’azione di controllo del rispetto delle norme».

«Durante la settimana appena trascorsa, purtroppo una nostra concittadina ci ha lasciati a causa del covid; immenso è il dolore ed ai famigliari vanno, a nome mio e di tutta la comunità, le più sentite condoglianze -conclude Piersimoni-. Ricordo il numero della Protezione civile per chi ne avesse bisogno: 351.8156403. Dal grafico emerge come il picco dei contagi si sia registrato nella seconda metà di gennaio; ora sta a noi fare in modo che la decrescita continui».



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X