Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

Stabilizzazione del personale sanitario: il Consiglio regionale approva una mozione

SANITA' - Nell’atto, promosso dal presidente Dino Latini, c'è l'impegno a chiedere, agli enti nazionali preposti, l’incremento delle risorse necessarie per l’aumento del tetto di spesa. E, a livello regionale, ad espletare le procedure per l’assunzione
...

 

 

 

 

Stabilizzazione del personale sanitario: approvata una mozione, promossa dal presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche, Dino Latini.

 

«L’approvazione da parte del Consiglio regionale della risoluzione sull’assunzione del personale per il servizio sanitario regionale, sulla base di una mia mozione, rappresenta una svolta epocale per la sanità marchigiana», commenta Latini.

 

Dino Latini

«Solo l’azienda ospedaliera regionale di Torrette – dice ancora Latini – ha in scadenza a maggio 500 figure professionali che, se non rinnovate, metterebbero in grave difficoltà lo svolgimento dell’assistenza ospedaliera.

La stabilizzazione è un diritto per chi lavora in forma di precariato ed è una necessità insuperabile per chi chiede assistenza».

 

Nell’atto, presidente e Giunta vengono impegnati a chiedere alla Commissione salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, alla stessa Conferenza, al Governo e al Ministero della Salute, l’incremento delle risorse necessarie per l’aumento del tetto di spesa.

 

La mozione impegna quindi la Giunta regionale ad intervenire con la massima sollecitudine verso gli enti del Servizio sanitario regionale per assicurare la redazione dei piani di fabbisogno ed espletamento delle procedure per l’assunzione del personale e la verifica dello stato di contrattazione per tutto il personale interessato.

 

«Occorre un punto fermo – conclude Latini – per i diritti di coloro che hanno e stanno lavorando nella sanità a tempo determinato e per coprire i vuoti degli organici». 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X